Cremazione

La cremazione del corpo del defunto è una pratica molto antica, ma solo recentemente si è molto diffusa in Italia. Questo perché la Chiesa Cattolica in passato aveva sempre posto dei veti al riguardo, arrivando addirittura a negare le esequie a chi avesse scelto la cremazione. Solo nel 1963 la Chiesa decide di riconoscere come cristiana la pratica della cremazione e da allora le richieste sono aumentate esponenzialmente.

Oggi la cremazione è regolamentata da una legge apposita emanata dallo Stato (Legge 130 del 30 Marzo 2001) e ripresa integralmente dalla Regione Marche con la Legge Regionale n. 3 del 1 Febbraio 2005 (legge che disciplina l’attività funebre e cimiteriale nelle Marche e che fa capo al D.P.R. 285 del 1990, regolamentata dal R.R. n. 3 del 9 Febbraio 2009).

L’autorizzazione alla cremazione di cadavere viene rilasciata dall’Ufficiale di Stato Civile del Comune dove avviene il decesso o, nel caso di resti mortali da esumazione o estumulazione, dal Comune ove la salma è stata sepolta. Affinché la cremazione venga autorizzata è sufficiente che vi sia la volontà espressa in vita dal defunto (atto testamentario, iscrizione a società che gestiscono forni crematori) o, in mancanza, la volontà dei suoi familiari, espressa rispettando il grado di parentela con il defunto, come da Codice Civile. Nel caso di più persone con lo stesso grado di parentela con il defunto, basta la volontà della maggioranza assoluta di essi.

Una volta effettuata la cremazione, le ceneri (disposte in un’urna sigillata e recante i dati anagrafici del defunto) possono avere una triplice destinazione: essere sepolte in un cimitero; essere conservate in una privata abitazione; essere disperse in apposite aree destinate allo scopo e stabilite dal Regolamento di Polizia Mortuaria del Comune dove avviene la dispersione.

E’ possibile iscriversi in vita ad una società di cremazione, in modo così da manifestare la propria volontà ed evitare, quando sarà il momento, l’iter burocratico necessario al rilascio dell’autorizzazione. Nei nostri uffici troverete tutto il necessario per l’iscrizione, è sufficiente che abbiate con voi un documento di identità valido. Vi aiuteremo nella compilazione del modulo necessario.